Relazione su invito

Non ci sono cose dentro le cose: Un esempio di augmented lecture per diminuire il gap tra educazione formale e informale.

Giliberti M.
  Venerdì 15/09   15:30 - 18:30   Aula A209   VII - Didattica e storia della fisica
Il gruppo "Lo spettacolo della fisica" (da 12 anni impegnato nella ricerca sul teatro di fisica), Andrea Brunello e Stefano Oss hanno ideato le Augmented Lecture: lezioni che, con l'ausilio di professionisti teatrali, vogliono far riflettere su temi specifici di fisica. Nella lezione Non ci sono cose dentro le cose il tema "che cosa vuol dire capire in fisica?" è affrontato a partire dalle proprietà di un magnete e sviluppato con l'analisi dell'esperimento della doppia fenditura. Un fisico (l'autore) e un attore (Giacomo Anderle) agiscono insieme utilizzando dati di esperimenti reali, canzoni, balli, equazioni; coinvolgendo gli spettatori sul palco.