Relazione generale

Il neutrino: 90 anni e ancora non lo conosciamo veramente.

Ferroni F.
  Lunedì 11/09   11:00 - 12:00   Aula Teatro Sociale di Trento   I - Fisica nucleare e subnucleare
Una particella che non vale mancare una festa da ballo, l'azzardata ipotesi di Pauli accompagnata dalla fosca previsione di aver previsto un oggetto impossibile da rivelare. Un battesimo da parte di Fermi che già lo immagina piccolo. Una ipotesi di Majorana sulla sua natura. I suggerimenti di Pontecorvo su come stanarlo. La straordinaria storia di due neutrini, e poi tre. Il Modello Standard che lo mette a massa nulla, chissa perché visto che zero è un numero importante e dovrebbe derivare da qualche cosa di profondo. Un po' svilito per il suo uso come sonda per mettere a nudo il protone e poi il colpo di fortuna. Dopo che la rivelazione dei neutrini solari aveva messo in crisi il modello stesso di funzionamento del sole ecco che il rivelatore che concepito per vedere il decadimento del protone scopre invece che i neutrini oscillano e quindi giustamente hanno massa sebbene minuscola assai. Quanti premi Nobel ha fatto guadagnare! E ora eccoci ancora qui a chiederci come è fatto veramente un neutrino. Majorana o Dirac? La porta della Nuova Fisica? La ragione della scomparsa dell'antimateria? Una storia che continua.